Massimiliano Limonetti

Docente delle classi di: clarinetto, sassofono, clarinetto antico e barocco, chalomeaux, corno di bassetto, laboratorio orchestrale.

Direttore dell’Ensemble Anima Mundi, dell’Insieme Vario&Divario.

Vice presidente dell’Accademia Le Muse, collabora con la direzione artistica dei progetti musicali.

Corsi individuali

  • clarinetto moderno (propedeutica, intermedio, avanzato)
  • clarinetto antico e barocco (esecuzione e repertorio)
  • sassofono (propedeutica, intermedio, avanzato)
  • chalomeau e corni di bassetto (esecuzione e repertorio)

Corsi collettivi

  • laboratorio orchestrale

Si è diplomato in clarinetto moderno presso il Conservatorio di Novara sotto la guida del prof. Roberto Catto. Si dedica intensamente all’attività concertistica in molteplici formazioni utilizzando più clarinetti, dal piccolo al basso. 

Ha collaborato con l’orchestra Verdi di Milano, l’orchestra del Teatro Coccia di Novara e la Giovanile del Piemonte anche in veste di solista. Ha collaborato ultimamente con l’Orchestra di Padova e del Veneto. 

Parallelamente ai clarinetti moderni, ha praticato lo studio dei clarinetti storici in uso nel ‘700 (chalumeaux, clarinetti e corno di bassetto) con i maestri Rocco Carbonara e Luca Lucchetta, avviando così una serie di partecipazioni a Festival di Musica Antica quali “Resonanzen, presso la “Sala Berio” del Konzerthaus di Vienna, Festwochen di Innsbruck, Fiori Musicali a Vicenza e collaborazioni con Orchestre di strumenti storici quali: Teatro Litta di Milano, I Musici di Santa Pelagia, “Camerata” del Teatro “Megaron” di Atene, “LaVerdi Barocca” di Milano, La Barocca di Alessandria.   

Ha recentemente tenuto una Master sui clarinetti storici presso il Royal College of  Music di Stoccolma.

È membro del “Trio Grenser”, formazione con strumenti storici, con il quale si è esibito nel mese di Gennaio 2010 presso la “Sala Berio” del Konzerthaus di Vienna, nella stagione di musica antica “Resonanzen”.

Attività direttoriale

Nel 2000 frequenta il corso biennale di direzione d’Orchestra con il M° bulgaro Vram Tchiftchian, ottenendo il diploma di merito. Nel 2002 dirige, in prima nazionale in allestimento completo, “Origini”, cantata asimmetrica per solisti, cori e orchestra del compositore Nicola Campogrande, su libretto di Dario Voltolini. Nel 2003 debutta come direttore d’opera presso il teatro “Mancinelli” di Orvieto, durante il laboratorio lirico “Spazio Musica”, dirigendo “La cambiale di matrimonio” di G. Rossini e partecipando inoltre come maestro collaboratore nell’opera “Gianni Schicchi” di G. Puccini. Sempre nel 2003 ha curato, come maestro concertatore, l’allestimento dell’opera “Maria Callas: una voce, una donna, un mito”, del compositore Adriano Bassi.
Dal 2007 è impegnato con il laboratorio lirico-strumentale di Roseto degli Abruzzi nelle produzioni di “Le nozze di figaro” e “Don Giovanni” di Mozart, “La cenerentola” di Rossini e “Don pasquale” di Donizetti.

È stato invitato come direttore ospite al “Propezzano Opera Festival” in Abruzzo nel 2007 con l’opera “La Dirindina” di D.Scarlatti e nel 2008 con “La cambiale di matrimonio” di G.Rossini.

Attivo nella formazione e direzione di gruppi strumentali giovanili, è direttore del coro “Bach”, dell’Ensemble Anima Mundi e Insieme Vario & Divario e collabora con  Le Muse Accademia Europea d’Arte  di Casale Monferrato di cui è vice presidente.

Da febbraio 2015 è il Maestro de La Filarmonica di Occimiano.